balla come se tutta questa mediocrità ti piacesse davvero *

rileggo dei vecchi versi
perché non so più
che cazzo dire
lascio scivolare
tutto queste parole
a caso
sperando
in un colpo di culo
che siano loro
a cercarsi
l’una con l’altra
e a comporsi
in frasi di senso
compiuto
non ho più voglia
di aggiustarle
ogni volta per niente
per finire a parlare
di qualcosa che non esiste
che non resiste
che quasi
non lascia più tracce

* Falso bolero – Giorgio Canali & Rossofuoco

la crudeltà del foglio bianco

è cosi atroce
questo foglio bianco,
non mi lascia in pace
mi tormenta
è sempre pronto a chiedermi
se ho una storia da raccontare,
ma non riesco mai a soddisfarlo
ogni volta che mi sembra
di averla trovata
mi perdo,
sempre nel solito
imbuto emozionale
se solo sapessi
come andare avanti,
lo farei volentieri,
invece mi fermo,
rileggo e mi rimangio tutto
e allora ricomincio da capo,
anche se non serve a niente
ritorno sempre allo stesso punto
un punto morto
dovrei forse fare più esercizio,
mettermi ogni giorno
davanti a questo foglio bianco
e scrivere
cose anche senza senso,
fino a riuscire a trovarlo