but it’s so hard to dance that way when it’s cold and there’s no music *

solitudini
e luce soffusa
cominciare
una frase
con “un tempo”
e aggiungere
qualche altra
stronzata
per risvegliare
una malinconia
non necessaria
non meritata

ma se tu volessi
darmela a bere
io
mi ubriacherei
ancora
e poi direi
questa è l’ultima
per ricascarci
la prossima volta

* Hold on – Tom Waits

old love, leave me alone. old love, go on home *

puoi scrivermi
se vuoi:
lettere
su carta riciclata
in brutta copia
con la penna
che sbava,
scarabocchi
e calligrafia
nervosa
e se non conosci
l’indirizzo
improvvisa

Old love – Eric Clapton

alcol, ricordi e sentimentalismi scadenti

mi manca
guardarti
da vicino
con gli occhi
e con le mani

l’attesa
di un incontro
diventa
mancanza
vince chi
sa dimenticare
se non era amore
che ne parliamo a fare?
dove voglio arrivare
in questa notte
di alcol e ricordi
e sentimentalismi scadenti
cantare a squarciagola
come a vent’anni
non avevamo sonno
ma eravamo stronzi
molti vorrei
e mille se potessi
una costellazione di sbagli
e sogni ricorrenti
la potenza di un bacio
scavalca un bancone
di un locale pieno
di gente
non ho mai avuto paura
di amarti
nemmeno qui e adesso
o in qualsiasi altro posto

quanto ti manca l’amore? *

se potessi guardarti ora
lo farei come se fosse di nuovo
nonostante gli anni passati
e le strade percorse
in direzioni diverse
ma qualcuno una volta ha scritto:
non c’è distanza
se non c’è indifferenza
e io sono ancora quell’idiota
che ti aspettava sotto casa
con la macchina accesa
e che ha rovinato tutto
per la paura fottuta
di rinunciare al resto
e poi ogni giorno
ha sperato fosse quello giusto
per il tuo ritorno
con la presunzione
di saper scrivere d’amore
senza conoscerne le parole

ma in fondo, di cosa parliamo
quando parliamo d’amore
?

* Direzioni diverse – Teatro degli orrori

memory is a stranger, history is for fools *

forse
é più semplice
odiare
perché si può
costruire in serie
senza sfumature

* Perfect sense (part 1) – Roger Waters

who’s in the bunker? *

mi piacerebbe essere
più ironico
e tagliente
nella scrittura
ma dovrei esercitarmi
con più impegno
per fare finta
di non sentire
il fetore
del vostro vivere
per luogo comune
essere morti dentro
e pensare di vivere
nel modo migliore

* Ideoteque – Radiohead

che ancora mi sento le dita fondersi nella tua … *

avrei voluto
avere vent’anni
come nei romanzi
o forse li ho avuti
e non li ho capiti
ma se dovessi tornare
indietro
rifarei la stessa strada
e ti incontrerei ancora
ti direi di resistere
al lato oscuro
che quasi tutto
potrai comprare
tranne questa
mia resa
mia devozione
tra le tue cosce
di fronte
alle tue labbra

* Simbiosi – Afterhours